Germania rivede al ribasso stime Pil, nel 2021 da 4,4% a +3%

Germania rivede al ribasso stime Pil, nel 2021 da 4,4% a +3%

mercoledì 27 gennaio 2021

Germania rivede al ribasso stime Pil, nel 2021 da 4,4% a +3%
Il governo tedesco ha sostanzialmente rivisto al ribasso le sue previsioni di crescita per il 2021, quando si aspetta che il Pil della più grande economia europea cresca del 3%, rispetto all'espansione del 4,4% prevista in precedenza da Berlino, a causa dell'impatto delle epidemia e del prolungamento delle restrizioni introdotte per contenere la diffusione della pandemia. Così, nonostante non includa le previsioni per il 2022, il declassamento della proiezione di crescita della Germania per il 2021 renderà difficile per il paese recuperare i livelli di Pil pre-pandemia prima della metà del prossimo anno, quando in ottobre il governo tedesco era fiducioso di raggiungere la situazione pre-Covid alla fine del 2021 o all'inizio del 2022. "La ripresa continuerà nel 2021, anche se con meno slancio", ha annunciato mercoledì il ministro tedesco dell'economia e dell'energia Peter Altmaier, avvertendo che nonostante l'appiattimento delle cifre delle infezioni, "la situazione rimane grave e il pericolo di mutazione del virus non è ancora finito".

  Francesco Agresti

Riproduzione riservata ©
722

Confederazione

Territorio

Federazioni