Iccrea: Pastore, Bcc cruciali per fare arrivare risorse Pnrr a Pmi

Iccrea: Pastore, Bcc cruciali per fare arrivare risorse Pnrr a Pmi

giovedì 24 giugno 2021

Il direttore generale dell' Istituto centrale del credito cooperativo si dice ottimista sulla ripresa.  Dalle moratorie segnali incoraggianti, sono scese da 21 a 9 mld

Iccrea: Pastore, Bcc cruciali per fare arrivare risorse Pnrr a Pmi

"Ci sono dei segnali incoraggianti, l'emergenza non è terminata, ma è chiaro che ci sono evidenze di ripresa." A dirlo, in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano romano Il Messaggero, Mauro Pastore, da giugno 2019 direttore generale di Iccrea, Istituto centrale del credito cooperativo. 

"Le attività stanno gradualmente ripartendo, alcune con un certo vigore, e anche noi stiamo apprezzando evidenze di questi trend. Un numero su tutti riguarda le moratorie: ne avevamo approvate per oltre 21 miliardi, circa 1/4 degli impieghi complessivi dell'intero gruppo Iccrea; oggi le moratorie sono scese a poco più di 9 miliardi, il 10% degli impieghi. Nel complesso il monte moratorie si è ridotto del 55%".

"Ci aspettiamo - aggiunge Pastore - una forte ulteriore riduzione anche dopo la proroga: secondo nostre stime dei 9 miliardi in essere, circa il 50% dovrebbero riprendere a pagare. Un segnale incontrovertibile che la tendenza si sta invertendo in particolare nel settore del commercio e della manifattura, insieme anche al comparto immobiliare, anch' esso in fase di recupero". Il Pnrr è un'opportunità per il Paese, Iccrea può valorizzare queste risorse a beneficio dell'economia del territorio. "Certamente. Il gruppo insieme alle Bcc avrà un ruolo fondamentale per far confluire parte delle risorse previste nel Pnrr proprio alle pmi, per evitare che solo le grandi imprese o le grandi stazioni appaltanti potranno beneficiare dei fondi europei".

  Francesco Agresti

Riproduzione riservata ©
203

Territorio

FVG: al via mostra Dante e disabilità

Un progetto giunto alla sua seconda edizione e che permette di ammirare i manufatti artistici realizzati da persone con disabilità che frequentano...

  Alessandra Fabri