Agenda 2030: L’Italia migliora su energia green e informatica, peggiora su istruzione e clima

Agenda 2030: L’Italia migliora su energia green e informatica, peggiora su istruzione e clima

mercoledì 12 ottobre 2022

Lo rende noto l'Istat col suo Rapporto sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs)

Agenda 2030: L’Italia migliora su energia green e informatica, peggiora su istruzione e clima

Nell'ultimo anno, il 50% delle misure dell'Agenda 2030 dell'Onu sulla sostenibilità in Italia è in miglioramento, il 23% stazionario e il 27% segnala un peggioramento. Lo rende noto l'Istat col suo Rapporto sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs). La percentuale di misure con variazione positiva è significativamente elevata per il Goal 17 (Partnership per gli obiettivi), trainata dagli indicatori che riguardano l'uso della Tecnologia dell'informazione e della comunicazione (ICT), in forte incremento durante la fase pandemica, e per il Goal 12 (Consumo e produzione responsabili), caratterizzato dagli avanzamenti nella gestione dei rifiuti. Nei Goal 6 (Acqua) e 9 (Infrastrutture) si registra invece il numero più alto di indicatori in peggioramento. Rispetto ai 10 anni precedenti, la comparazione è più favorevole: il 59,9% delle misure è in miglioramento, mentre il 16,7% resta stazionario e il 23,4% segnala un peggioramento. La percentuale di misure con variazione positiva è elevata per i Goal 17, 12, 7 (Energia pulita), 5 (Parità di genere), 9 e 2 (Fame zero), mentre nei Goal 11 (Città e comunità sostenibili), 13 (Cambiamento climatico), 4 (Istruzione) e 1 (Povertà) si registra il livello più elevato di misure in peggioramento. L'Italia supera tutti gli obiettivi, stabiliti a livello nazionale e internazionale per il 2020, relativi alle Fonti Energetiche Rinnovabili (FER). Nel 2020, l'apporto complessivo da FER al consumo finale lordo di energia raggiunge il 20,4%, segnando un miglioramento di 7,4 punti percentuali negli ultimi dieci anni. Tra il 2012 e il 2020, la capacità netta di generazione di energia rinnovabile installata pro capite aumenta del 20%.

  Alessandra Fabri

Riproduzione riservata ©
163

Confederazione

Territorio

Federazioni