Firenze, inaugurato il Senior Housing a misura di Over 65

Firenze, inaugurato il Senior Housing a misura di Over 65

martedì 16 aprile 2024

Il Villaggio Novoli è composto da 37 appartamenti per persone over 65 autosufficienti con spazi comuni e servizi personalizzati, culturali e sociosanitari: attività ricreative, cura della persona, spesa a domicilio

Firenze, inaugurato il Senior Housing a misura di Over 65

È stato ufficialmente inaugurato il Villaggio Novoli-Senior Housing, un progetto innovativo di Vivismart per la riqualificazione immobiliare di un edificio situato a Firenze, in via Baracca 48, strutturato per soddisfare le esigenze delle persone over 65 autosufficienti mettendo a disposizione 37 appartamenti indipendenti, pronti per essere abitati.

Il Villaggio Novoli non è solo un luogo di residenza, ma anche un ambiente pensato per favorire la socializzazione e il benessere degli ospiti che potranno condividere spazi comuni e usufruire di servizi personalizzati.

Il progetto del Villaggio Novoli è stato realizzato grazie alla collaborazione tra il Consorzio Fabrica, il Consorzio Co&So, la cooperativa Il Girasole e il contributo della Fondazione CR Firenze. Dopo un anno di lavori, l'edificio è stato inaugurato alla presenza di Lorenzo Terzani, presidente del Consorzio Fabrica, Giacomo Billi, presidente Co&So, Francesca Bottai, presidente Il Girasole, Maria Oliva Scaramuzzi, vicepresidente Fondazione CR Firenze, Eugenio Giani, presidente Regione Toscana, Sara Funaro, assessore a Welfare Comune di Firenze.

Gli appartamenti bilocale e trilocale del Villaggio Novoli, luminosi e climatizzati, sono dotati di angolo cottura attrezzato, TV, wifi e fibra ottica. L'offerta include un contratto di affitto 4+4 con un canone mensile che varia da 1265 a 1470 euro a seconda della tipologia di appartamento. L’offerta comprende l’affitto, inclusi gli oneri condominiali e i seguenti servizi base: servizio di coordinamento e gestione generale; servizio di coordinamento e assistenza alla persona; reperibilità notturna per emergenze; attività ricreative e socializzazione, manutenzioni ascensore, pulizia degli spazi comuni e molto altro. Le utenze private (luce, l’acqua, il telefono, rifiuti, la rete internet, ecc) non sono incluse nel canone mensile.

Il Villaggio Novoli mira a rispondere ai bisogni emergenti legati all'invecchiamento demografico. Attualmente si stima che risiedano nella provincia di Firenze circa 38 mila anziani con limitazioni funzionali gravi non autosufficienti e quindi bisognosi di aiuto e supporto; 85 mila anziani con limitazioni funzionali non gravi, autosufficienti, ma bisognosi comunque di assistenza; 7 mila anziani in Rsa; 21 mila godono di assistenza domiciliare diretta.

Tra i primi residenti c'è Manuela Sabatini, che ha trovato nel Villaggio Novoli una soluzione innovativa alle esigenze della sua famiglia. Vivendo con il marito e una madre con patologia di Alzheimer, ha dovuto affrontare la difficoltà di trovare un ambiente adatto alle loro necessità. «Mia mamma, che è ancora attiva, può godere di maggiori attenzioni vivendo nel condominio anche quando io e mio marito siamo al lavoro e essere coinvolta nelle attività ricreative. Allo stesso tempo noi possiamo incontrare nuove persone, fare e proporre iniziative, stringere amicizie, dare una mano a chi ne ha bisogno in uno spirito di solidarietà reciproca» racconta.

Il progetto Vivismart (Villaggio Virtuale Smart) nato a Firenze nel 2022 si basa sulla creazione di sinergie e integrazione di servizi sul territorio per valorizzare le migliori risorse esistenti e rispondere ai bisogni emergenti per gli over 65. Con il supporto delle nuove tecnologie e con l’esperienza maturata nel lavoro di assistenza e di cura propone un’offerta di servizi integrati, personalizzati e locali.

«La volontà di proporre un progetto rivolto alla terza età - dichiara Lorenzo Terzani, presidente del Consorzio Fabrica - nasce dall’intento di voler soddisfare le aspirazioni delle persone Over 65 di vivere una vita socialmente attiva e indipendente. Abbiamo realizzato un luogo in cui ogni ospite ha a disposizione un appartamento privato e può condividere con gli altri momenti di socialità, il tutto in un contesto sicuro e sereno, anche grazie al personale qualificato in grado di erogare servizi di base e servizi personalizzati secondo le necessità della persona. Un ringraziamento particolare va a Claudia Fiaschi, presidente di Co&So da poco scomparsa, a cui abbiamo dedicato il Villaggio Novoli. Claudia ha sempre creduto, sostenuto e promosso con ogni mezzo il nostro progetto del senior housing. Per questo e per tutto quello che ha fatto per il terzo settore in Toscana, va il nostro più sentito ringraziamento».

«Villaggio Novoli è una soluzione abitativa innovativa che risponde alle esigenze degli anziani e crea una comunità solidale e coesa tra vicini di casa – afferma il neopresidente di Co&So Giacomo Billi –. È una modalità che può aiutare a combattere uno dei peggiori mali della nostra società per gli over 65: la solitudine. È un modo per ricreare una rete sociale e per valorizzare un quartiere fuori dal centro storico ma che negli ultimi anni ha avuto uno sviluppo importante con l’aumento di molti servizi».

«Questa nuova, bellissima operazione – dichiara il vicepresidente di Fondazione CR Firenze Maria Oliva Scaramuzzi – si inserisce nella strategia della Fondazione di supportare, con azioni concrete e costanti, una fascia sempre più significativa della nostra popolazione. Per la loro crescente centralità demografica è necessario e sempre più urgente individuare le opportunità di riprogrammazione e di innovazione della filiera dei servizi sociosanitari, ripensando a ciò che è effettivamente necessario e innovando modelli attualmente in uso. Villaggio Novoli dimostra nei fatti questi nostri propositi. Anche da parte della Fondazione un pensiero commosso alla memoria di Claudia Fiaschi che tanto si è prodigata per la realizzazione di questa struttura».

«Villaggio Novoli è un progetto che mette al centro le persone, in questo caso gli anziani, creando una rete solidale e quello spirito di buon vicinato che in ogni città non dovrebbero mai mancare – commenta il presidente della Regione Eugenio Giani –. L’aspettativa di vita si sta allungando, i nostri cittadini più anziani devono poter avere spazi e servizi a loro misura, che possano garantire loro una terza età in benessere e serena».

«Il Villaggio Novoli è un progetto molto bello per i nostri anziani – ha detto l’assessore a Welfare Sara Funaro –: viene realizzato in un immobile occupato e recuperato, che adesso dà una risposta sociale importante ai cittadini autosufficienti over 65. Nella nostra città sono tanti gli anziani e sono tanti quelli che vivono da soli. Questo progetto è una risposta ai bisogni dei cittadini più fragili: dà risposte sociali e abitative ed è un antidoto alla solitudine. Progetti come questo sono la dimostrazione che l’integrazione e il lavoro tra il pubblico e il privato possono funzionare: non è un caso infatti che nelle progettualità del mio Piano casa per la Firenze del futuro ho inserito proprio la possibilità di realizzare social housing integrati tra pubblico e privato. Firenze è, e deve essere, una città per tutti. Solo una società giusta, che dà risposte anche alle fragilità delle persone, è una società che può crescere sempre di più. E questa è una delle mie priorità».

Per ulteriori informazioni e richieste, è possibile contattare il numero 055-4645543 o inviare un’email a info@vivismart.org.

  Laura Viviani

Riproduzione riservata ©
80

Federazioni