Assimoco, nasce NostroValore, primo strumento finanziario "benedetto" dalla Cei

Assimoco, nasce NostroValore, primo strumento finanziario "benedetto" dalla Cei

martedì 14 settembre 2021

Portafogli gestiti nel rispetto dei principi etici di responsabilità sociale, ambientale e di governance della Chiesa Cattolica emanati dalla Conferenza Episcopale Italiana.
Assimoco, nasce NostroValore, primo strumento finanziario "benedetto" dalla Cei

Dal Gruppo Assimoco una soluzione di investimento semplice, orientata alla sostenibilità, che unisce due portafogli gestiti nel rispetto dei principi etici di responsabilità sociale, ambientale e di governance della Chiesa Cattolica emanati dalla Cei, Conferenza Episcopale Italiana.

NostroValore Assimoco è un contratto di assicurazione sulla vita che prevede la possibilità di versamenti aggiuntivi. Si tratta di una polizza multiramo che coniuga la stabilità di una gestione separata con le opportunità offerte da un fondo interno unit-linked.

La soluzione, sul mercato dalla primavera, si colloca nell’ambito dell’offerta Risparmio e Investimento della Compagnia e risponde pienamente al posizionamento di Assimoco, assicurazione di riferimento del mondo cooperativo da oltre 40 anni.


NostroValore Assimoco prevede due portafogli di investimento, opportunamente combinati, con gestione finanziaria orientata alla sostenibilità e ai principi etici della Chiesa Cattolica.  La conformità a questi criteri, sia per la componente unit-linked sia per la gestione separata, è certificata attraverso l’analisi di Nummus.info, Ente certificatore di portafogli conformi alle linee guida emanate, appunto, dalla Cei. A oggi, il prodotto Assimoco è l’unico sul mercato ad avere questa certificazione per entrambe le componenti. Nel dettaglio, il prodotto è collegato per un 60% alla gestione separata Futura Protetto, che investe principalmente in strumenti finanziari di natura obbligazionaria, e il restante 40% in un fondo interno bilanciato di nuova costituzione denominato Fondo Valore Bilanciato Assimoco.

 

Nei primi mesi del 2020 la Cei ha pubblicato le linee guida per gli investimenti sostenibili ed etici nel Documento “La Chiesa Cattolica e la gestione delle risorse finanziarie con criteri etici di responsabilità sociale, ambientale e di governance”. Le finalità di questi obiettivi sono da rintracciare nella volontà di incoraggiare la responsabilità aziendale, proteggere la vita e la dignità umana, perseguire la giustizia economica, ridurre la produzione di armi, favorire l’emancipazione femminile e sostenere la famiglia.

 

Destinatari

NostroValore Assimoco è un prodotto pensato per i clienti che perseguono obiettivi di conservazione del capitale investito senza rinunciare alla possibilità di guadagni e sono sensibili ai temi della sostenibilità. La soluzione è destinata a quanti sono interessati a proteggere e tutelare il patrimonio da trasmettere agli eredi oppure ai beneficiari identificati e sono disposti ad accettare oscillazioni, ma solo su una parte del loro investimento, per potere cogliere delle opportunità di maggiore rendimento. Il prodotto è indicato per chi non prevede di dovere utilizzare i propri risparmi per un periodo di almeno 4 anni, mantenendo tuttavia la facoltà di smobilizzare le proprie somme anche dopo solo 1 mese.

 

Prestazione in caso di vita dell’Assicurato (Capitale a scadenza) 

 I beneficiari hanno il diritto di ricevere un capitale pari al valore totale dell’investimento alla scadenza, dato dalla somma delle due componenti di investimento (gestione separata e fondo interno) fino alla data di scadenza. Il capitale relativo alla componente di gestione separata non potrà mai risultare inferiore alla somma dei capitali iniziali investiti, al netto di riscatti parziali effettuati. 

 

Prestazione in casi di decesso dell’Assicurato (Capitale caso morte)

I beneficiari hanno il diritto di ricevere immediatamente un capitale pari al valore totale dell’investimento, dato dalla somma dei capitali delle due componenti (gestione separata e fondo interno) alla data di disinvestimento, oltre a un capitale aggiuntivo ottenuto moltiplicando questi due importi per l’aliquota di maggiorazione, che dipende dell’età contrattuale dell’Assicurato al momento del decesso.

L’aliquota è pari al 10% per un’età compresa tra 18 e 39 anni; del 5% per un’età compresa tra 40 e 49 anni; del 3% per età tra 50 e 59 anni; dell’1,50% per la fascia tra 60 e 69 anni; dell’1% per un’età compresa tra 70 e 79 anni; e dello 0,25% per un’età pari o superiore a 80 anni. 

Se alla sottoscrizione l’assicurato è in grado di attestare il buono stato di salute mediante apposito questionario, Assimoco Vita garantisce che il capitale complessivamente liquidabile in caso di decesso non potrà mai risultare inferiore alla somma dei capitali iniziali investiti nella gestione separata e nel fondo interno (al netto di riscatti parziali effettuati). Se l’Assicurato non è invece in grado di attestare il buono stato di salute accede automaticamente alla maggiorazione minima prevista per la fascia di età più alta (0,25%) senza garanzia di conservazione dei premi investiti.

 

Vantaggi della soluzione

Il 60% di quanto investito in polizza (ossia della somma dei premi pagati destinati alla gestione separata meno il costo trattenuto e meno gli eventuali prelievi parziali effettuati nella durata di polizza), è destinato alla componente di gestione separata ed è sempre garantito in caso di uscita anticipata per riscatto totale, di scadenza della polizza e di decesso.

Una particolare attenzione è stata rivolta al livello di protezione riservato all’investimento in caso di decesso dell’assicurato nell’arco della durata di polizza: la trasmissione del patrimonio ai propri eredi o ai beneficiari non eredi, finalità tipica delle polizze vita, è un elemento di valore da tutelare in modo concreto. È prevista, infatti, una garanzia di conservazione dei premi investiti (intesi come premi pagati meno costi e al netto di eventuali riscatti parziali). Infine, è possibile integrare l’investimento mediante versamenti aggiuntivi, la polizza può quindi essere utilizzata come soluzione di accantonamento del risparmio disponibile.

 

Premio e durata

Il prodotto prevede il pagamento di un premio unico di importo non inferiore a 10.000 euro. È possibile effettuare versamenti liberi aggiuntivi, a eccezione dell’ultimo anno assicurativo che precede la scadenza. L’importo minimo previsto per i versamenti aggiuntivi è pari a 1.500 euro.   Il Contraente al momento della sottoscrizione sceglie la durata della polizza (minimo 10 anni, massimo 30 anni), compatibilmente con l’età dell’Assicurato che può essere compresa tra 18 e 85 anni in ingresso e 95 anni a scadenza. Per potere accedere alla garanzia caso morte l’Assicurato deve compilare un questionario sul proprio stato di salute. 

 

Un esempio concreto

Immaginiamo una persona di 56 anni, in condizioni di buona salute, che ha a disposizione una somma di 10.000 euro da investire e vuole assicurare un capitale per sé o per i suoi cari anche in caso di prematura scomparsa.

 

Premio di polizza

A fronte della disponibilità di un premio di 10.000 euro la Compagnia ne investe 9.800, trattenendo 200 euro per coprire i costi di emissione e distribuzione.

Importo versato                                                                                  10.000 euro

Importo investito al netto dei costi iniziali                                      9.800 euro

 

Come funziona il prodotto?

Supponiamo che, dopo 4 anni, la polizza abbia raggiunto un valore pari a 11.256 euro e intervenga il decesso della persona assicurata.

In questo caso i beneficiari della polizza otterranno un capitale di 11.424 euro, ottenuto aggiungendo al valore della polizza la maggiorazione di 168 euro (+1,5%) prevista in base all’età dell’assicurato al momento del decesso.

Valore ipotetico della polizza*                                                          11.256 euro

Capitale rimborsato*                                                                         11.424 euro

*Gli esempi esposti e i relativi importi hanno come unico scopo quello di far comprendere il meccanismo di applicazione dei costi e di funzionamento della garanzia caso morte. Non sono pertanto indicativi dell’andamento futuro delle prestazioni.

 

Quanto è costata la polizza nei quattro anni?

Costi totali                                                                                          920 euro (2,03% su base annua)

- di cui costi iniziali (trattenuti prima dell’investimento)                200 euro (0,53% su base annua)

- di cui costi di gestione (trattenuti nel corso dell’investimento)**        1,50% su base annua

  Francesco Agresti

Riproduzione riservata ©
228

Territorio

Federazioni